Gara - ID 1553

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Ufficio Gare
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO LE STRUTTURE IN USO ALLA FONDAZIONE TEATRO DELL'OPERA DI ROMA
CIG9355257A4B
CUP
Totale appalto€ 2.192.500,00
Data pubblicazione 31/08/2022 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 26 Settembre 2022 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 11 Ottobre 2022 - 10:00 Apertura delle offerteMartedi - 11 Ottobre 2022 - 10:15
Categorie merceologiche
  • 909112 - Servizi di pulizia di edifici
DescrizioneSERVIZI DI PULIZIA PRESSO LE STRUTTURE IN USO ALLA FONDAZIONE TEATRO DELL'OPERA DI ROMA PER UN PERIODO DI 48 MESI 
Struttura proponente FUNZIONE GARE
Responsabile del servizio SABATINI ROBERTO Responsabile del procedimento Sabatini Roberto
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf det-19-sv-10-08-2022 - 1.24 MB
31/08/2022
File pdf relazione-tecnico-illustrativa-2022 - 11.60 MB
31/08/2022
File pdf 2022-ojs167-473992-it-ts - 117.81 kB
31/08/2022
File pdf capitolato-schema-di-contratto-signed - 1.03 MB
31/08/2022
File docx allegato-1-domanda-di-partecipazione-ind. - 22.81 kB
31/08/2022
File docx allegato-1-domanda-di-partecipazione-pluri. - 28.18 kB
31/08/2022
File zip planimetrie - 3.72 MB
31/08/2022
File pdf modello-dgue - 1.03 MB
31/08/2022
File pdf patto-di-integrita-signed - 233.98 kB
31/08/2022
File pdf informativa-privacy-signed - 368.25 kB
31/08/2022
File pdf disciplinare-signed - 1.23 MB
31/08/2022
File pdf report-bagni-gara-pulizie-2022 - 170.83 kB
31/08/2022
File pdf 01-piano-terra-nazionale-corretta - 323.85 kB
26/09/2022

Trasparenza

Importo liquidato0,00

Avvisi di gara

04/10/2022ULTERIORE CHIARIMENTO IN MERITO ALLE ORE ANNUE EFFETTIVE RICHIESTE
Al fine di dissipare eventuali dubbi si conferma che, come più volte affermato nelle faq pubblicate, le ore effettive minime annue, indicate negli atti di gara, sono da considerarsi contrattuali e non effettivamente lavorate e che, pertanto, queste ult...
28/09/2022PUBBLICAZIONE RISPOSTE AI QUESITI POSTI
Si comunica che in data odierna sono state pubblicate le risposte a tutti i quesiti regolarmente pervenuti entro il termine previsto dal Disciplinare.  ...
01/09/2022RICHIESTE SOPRALLUOGHI
Si ricorda che le richieste di sopralluogo come dettagliatamente specificato nel Disciplinare di Gara all’articolo 10 devono essere presentata dal giorno 7 settembre 2022 sino alle ore 12 del giorno 26 settembre 2022, tramite la Piattaforma. Le richi...

Chiarimenti

  1. 01/09/2022 15:54 - Buongiorno, in riferimento al criterio di valutazione quantitativo che prevede l’attribuzione di punti 2 per il possesso della certificazione UNI EN 13549:2003  SERVIZI DI PULIZIA - REQUISITI DI BASE E RACCOMANDAZIONI PER I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA QUALITÀ si chiede cortesemente di confermare che, in caso di partecipazione nella forma del Costituendo RTI, il possesso della certificazione in capo alla mandataria consente l’attribuzione del punteggio in favore del costituendo RTI
     


    Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto, si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara
    22/09/2022 10:21
  2. 06/09/2022 09:40 - Buongiorno,
    facendo riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica relativi al possesso delle certificazioni, si chiede se, in caso di partecipazione alla procedura in R.T.I., il punteggio verrà attribuito se uno solo dei componenti del R.T.I. risulta in possesso delle certificazioni richieste.
     


    Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto, si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara
    22/09/2022 10:23
  3. 06/09/2022 09:48 - Buongiorno, con riferimento al criterio di valutazione “UNI EN 13549:2003 SERVIZI DI PULIZIA - REQUISITI DI BASE E RACCOMANDAZIONI PER I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA QUALITÀ” si chiede conferma che in caso di partecipazione in RTI, ai fini dell’assegnazione del punteggio, sia sufficiente il possesso della certificazione da parte dell’azienda mandataria.

     


    Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto, si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara
    22/09/2022 10:34
  4. 07/09/2022 09:43 - Buongiorno, con la presente per porre il seguente chiarimento:
    Al punto 6.2 del disciplinare di gara Requisiti di capacità economica e finanziaria viene riportato quanto di seguito:
    “Fatturato specifico minimo annuo per servizi di pulizia, riferito agli ultimi tre esercizi
    finanziari disponibili (2019 – 2020 – 2021) pari a € 2.000.000,00 IVA esclusa. Tale requisito è
    richiesto in funzione dell’importo complessivo dell’appalto.”
    Al punto 6.3 del disciplinare di gara Requisiti di capacità tecnica e professionale viene riportato quanto di seguito:
    “Esecuzione nell’ultimo triennio antecedente la data di pubblicazione del bando (2019 – 2020 –
    2021) di servizi analoghi (servizi di pulizia), per un importo complessivo degli stessi, pari
    almeno ad € 2.000.000,00 IVA esclusa.”
    La nostra ditta ha i seguenti fatturati specifici per servizi di pulizia:
    2019 €   692.515,61
    2020 € 4.348.229,78
    2021 € 4.461.892,24
    E’ possibile partecipare alla procedura con i seguenti fatturati? Oppure il requisiti 6.2 non viene soddisfatto?

     


    Con i fatturati indicati il requisito di cui al punto 6.2. del Disciplinare non viene soddisfatto.
    22/09/2022 10:35
  5. 12/09/2022 17:18 -
    1. Con la presente siamo a chiedere il seguente chiarimento:Al sottoparagrafo “18.1 Criterio di valutazione dell’Offerta Tecnica” del Disciplinare di Gara, tra i criteri di valutazione sono presenti elementi di natura quantitativo (ON/OFF), tra i quali: criterio numero 21 - UNI EN 16636 SERVIZI GESTIONE E CONTROLLO DELLE INFESTAZIONI (Pest Management); criterio numero 22 - UNI EN 13549:2003 SERVIZI DI PULIZIA - REQUISITI DI BASE E RACCOMANDAZIONI PER I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA QUALITÀ. Nel sottoparagrafo “18.3 Metodo per il calcolo dei punteggi per gli elementi quantitativi delle offerte tecniche”, per le certificazioni sopra menzionate, viene indicato che “..Verranno valutati utili ai fini dell'assegnazione del punteggio esclusivamente i certificati conseguiti direttamente dal concorrente, mentre non verranno considerati utili ai fini dell'attribuzione del punteggio quelli oggetto di eventuale avvalimento”. A tal proposito, in caso di partecipazione alla procedura in raggruppamento temporaneo di impresa, siamo a chiedervi di confermare, che per l’assegnazione del punteggio sia sufficiente il possesso della certificazione all’interno dell’RTI.  
    2. In merito alla valutazione del criterio di valutazione dell’offerta tecnica numero 19 “ECOLABEL UE PER I SERVIZI DI PULIZIA Possesso della licenza ECOLABEL UE per i Servizi di Pulizia”, nel sottoparagrafo 18.3 del disciplinare di gara, viene indicato che “dovrà essere specificato l’impegno a rendere il servizio attraverso una divisione, un dipartimento, un ramo d’azienda o un’impresa in possesso della licenza Ecolabel (UE) per i servizi di pulizia; il concorrente dovrà allegare la licenza d’uso del marchio Ecolabel (UE) o, come nel caso di raggruppamenti temporanei di impresa, le licenze possedute dalle diverse imprese e specificare le caratteristiche che identificano la contabilità separata attuata (ad esempio, una particolare dicitura nelle fatture d’acquisto dei prodotti); il concorrente dovrà indicare altresì i requisiti opzionali sottoscritti per l’ottenimento dell’Ecolabel”.
    Contestualmente, visto il collegamento al criterio numero 20, riguardante il punteggio minimo di 26 punti della licenza Ecolabel, siamo a chiedere di confermare, se per l’assegnazione del punteggio, sia sufficiente che all’interno dell’RTI sia presente una licenza con punteggio maggiore a 26.

    Vista l’importanza tecnica del chiarimento, siamo a chiedere contestualmente anche la proroga della procedura di gara.
     


    1. Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara.
    2. Detto principio è peraltro analogo a quanto previsto dal Disciplinare per il criterio n° 19 da voi citato, che riporta integramente quanto disposto nei CAM di riferimento, il quale prevede “dovrà essere specificato l’impegno a rendere il servizio attraverso una divisione, un dipartimento, un ramo d’azienda o un’impresa in possesso della licenza Ecolabel (UE) per i servizi di pulizia; il concorrente dovrà allegare la licenza d’uso del marchio Ecolabel (UE) o, come nel caso di raggruppamenti temporanei di impresa, le licenze possedute dalle diverse imprese…”
    3. Analogamente ai suddetti principi il punteggio per i criterio numero 20 verrà attribuito se il punteggio qualificante Ecolabel è posseduto dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara.
    4. Il presente chiarimento essendo relativo all’attribuzione di punteggi con criteri quantitativi ON/OFF, non presenta le caratteristiche necessarie per un rinvio del termine di presentazione delle offerte, che si precisa, è stato stabilito a 40 giorni dalla effettiva pubblicazione sulla GUCE, quindi ben oltre i termini previsti dal Codice.
    22/09/2022 10:40
  6. 13/09/2022 16:45 - Siamo  a chiedere le delucidazioni  che seguono, nel caso di partecipazione alla gara da parte di un consorzio stabile ex art.45, c.2 lett.c) del D.lgs. 50/2016 (e ss.mm.ii.):
    Offerta tecnica: chiediamo conferma, ai fini della attribuzione dei punteggi tecnici, che le certificazioni prettamente legate all’erogazione del servizio quali ECOLABEL UE per i servizi di pulizia (e relativo punteggio qualificante), UNI EN 16636 ed UNI EN 13546:2003, siano in possesso della società che materialmente effettua il servizio (nella fattispecie la consorziata indicata quale esecutrice dal consorzio)

     


    Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto, si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara.
    22/09/2022 10:43
  7. 14/09/2022 09:44 -
    • si chiede di confermare che le ore annue a canone richieste pari a 28.527,00 (indicate all’art. 7.1.  della relazione tecnico illustrativa) siano da considerarsi contrattuali (incluse le sostituzioni) e non effettivamente lavorate, in quanto corrispondono alle 28.527,20 ore annue contrattuali di cui pag. 7 relazione tecnico illustrativa degli attuali 20 dipendenti della ditta uscente (come si evince, ad esempio, da addetti che svolgono 38,00 ore settimanali, risulta evidente che tali ore siano da intendersi contrattuali).
    • in funzione del chiarimento precedente e, quindi, delle ore effettivamente lavorate richieste, si chiede di chiarire se tali ore corrispondano al monte ore minimo richiesto pena esclusione.
    • si chiede di chiarire se le ore necessarie per svolgere i servizi di derattizzazione e disinfestazione debbano essere considerate comprese all’interno del monte ore a canone richiesto e a quanto ammonta lo “specifico importo a disposizione all’interno dell’appalto”  (pag. 5  relazione tecnico illustrativa) in quanto non specificato in nessun documento di gara.
    • si chiede di fornire il dettaglio dei metri quadri per aree omogenee del Deposito Container Ponte di Nona.


    1. Le 28.527,00 ore annue minime richieste sono da considerarsi contrattuali e non effettivamente lavorate.
    2. Si conferma che dette ore corrispondono al monte ore minimo a pena di esclusione.
    3. Le ore necessarie per svolgere i servizi di derattizzazione e disinfestazione non sono comprese all’interno del monte ore a canone richiesto bensì nello “specifico importo a disposizione all’interno dell’appalto”, pari ad € 360.000, che contrariamente a quanto da voi affermato è presente negli atti di gara: ad es. al punto 7.3 della Relazione Tecnica o al punto 3 del Disciplinare di Gara.
    4. I servizi presso il sito di Ponte di Nona sono previsti esclusivamente nelle attività per servizi programmati a richiesta di cui alla pagina 12  del Capitolato. La relativa planimetria mancante sarà pubblicata sul nostro profilo.
    22/09/2022 10:46
  8. 14/09/2022 11:55 - 1. Inserendo il Cig all’interno della generazione PAssoe non risulta presente, per tanto si chiede di procedere al perfezionamento dello stesso;
    2.Con riferimento al disciplinare, nello specifico art 8 subappalto è indicata una percentuale massima del 40%, si chiede di confermare se sia un refuso poichè non in linea con la normativa vigente.
     


    1. Per quanto ci riguarda il n° di CIG questo è stato regolarmente perfezionato alla pubblicazione della Gara.
    2. Pur se non previsto dall’attuale art. 105 del Codice, rientra nella facoltà della stazione appaltante porre un limite al subappalto, soprattutto in un appalto ad alta intensità di mano d’opera.   
    22/09/2022 10:48
  9. 15/09/2022 10:31 - Siamo cortesemente a richiedere i seguenti chiarimenti nel caso di partecipazione alla gara da parte di un consorzio stabile ex art.45, c.2 lett.c) del D.lgs. 50/2016 (e ss.mm.ii.):
    1. Allegato 1 domanda di partecipazione: chiediamo conferma che il documento presentato dalla consorziata esecutrice, ai fini dell’attestazione delle dichiarazioni complementari contenute nel Vs. fac-simile, non debba assolvere agli adempimenti in materia di imposta di bollo, che verranno assolti dal solo consorzio stabile;
    1. Forma di partecipazione: si chiede se la fattispecie del consorzio stabile sia ricompresa nel termine “Raggruppamento” indicato in piattaforma, poiché in corrispondenza del campo “ruolo all’interno del raggruppamento” è prevista l’opzione “consorziata”. Non ci è chiaro se sia riferito ai consorzi ordinari (art.45 c.2 lett. “e” del Codice Appalti) oppure a tutte le tipologie di consorzi, inclusi i consorzi stabili (art.45 c.2 lett. “c” Codice Appalti)


     


    1. Premesso che il nostro facsimile è assolutamente indicativo e non vincolante, si fa presente che presentando dichiarazioni plurime, contenute in un solo documento, l’imposta di bollo viene assolta una sola volta.
    2. Per qualsiasi problematica relativo all’inserimento di dati o documenti sulla piattaforma deve essere contattata l’assistenza di Tuttogare, come indicato nel Disciplinare.
    22/09/2022 11:09
  10. 15/09/2022 16:23 - Si chiede di chiarire se l’attività richiesta “Sanificazione grandi ambienti” (art.4 pag. 4 relazione tecnico illustrativa) sia relativa alla sola nebulizzazione di prodotto antibatterico e antivirale o se siano incluse anche le attività di pulizia, detersione e disinfezione.

    La “Sanificazione grandi ambienti” compresa tra i servizi extra canone è relativa alla sola nebulizzazione di prodotto antibatterico e antivirale.
    22/09/2022 11:11
  11. 15/09/2022 16:52 - Da Relazione Tecnico Illustrativa – Metodologica e Quadro Economico,
    al punto 8.3 “requisiti di capacità economica e finanziaria” si legge : “fatturato specifico minimo annuo riferito agli ultimi tre esercizi finanziari disponibili (2019-2020-2021) pari a euro 2.000.000,00 IVA esclusa.
    al punto 8.4 “requisiti di capacità tecnica e professionale” si legge : “esecuzione nell’ultimo triennio … di servizi analoghi … per un importo complessivo degli stessi pari almeno a euro 2.000.000,00 IVA esclusa.
    e considerato inoltre il valore complessivo dell'Appalto di euro 2.552.500,00 per una Durata di 48 mesi 
    chiediamo se gli importi relativi al nostro Fatturato, qui di seguito elencati, sono considerati idonei dalla Stazione Appaltante : 
    - 2019 : globale euro 1.050.151 circa – specifico euro 890.015 circa
    - 2020 : globale euro 1.542.860 circa – specifico euro 1.409.041 circa
    - 2021 : globale euro 1.757.164 circa – specifico euro 1.480.104 circa
    per un totale di fatturato globale nel triennio 2019, 2020, 2021 pari a euro 4.350.177 circa di cui specifico nel settore oggetto di Gara pari a euro 3.779.160 circa


     


    Con i fatturati indicati il requisito di cui al punto 6.2. del Disciplinare non viene soddisfatto.
    22/09/2022 11:49
  12. 19/09/2022 10:56 - Con la presente a chidere se l’importo a base di gara per i quattro anni è stato determinato considerando le ore effettivamnete lavorate dal personale attualmente impegato, se così fosse da un calcolo basato sulle tabelle ministeriali di riferimento attuamente in vigore, risulterebbe una base d’asta non congrua e non corrispondente a quella indicata nel disciplinare di gara. Si chiedono pertanto delucidazioni in merito.

     


    Le 28.527,00 ore annue minime richieste, sono da considerarsi contrattuali e non effettivamente lavorate. Il Costo del lavoro è stato determinato in base alle tabelle ministeriali e alle ore contrattuali.
    22/09/2022 11:51
  13. 19/09/2022 17:03 - CHIARIMENTO 1
    Il capitolato di gara fissa un numero di ore annue effettive di 28.527,20 , ma la somma del numero di ore richieste per i servizi di attività ordinarie, attività per servizi programmati a richiesta, attività di presidio, restituisce un valore di 28.527,00 ore. Pregasi comunicare in quale servizio erogare la differenza di ore.

    CHIARIMENTO 2
    Al fine del rispetto della clausola sociale di cui l’art. 50 del d.lgs. 50/2016, e dalla richiesta di codesta Fondazione di predisporre il progetto di assorbimento, pregasi voler comunicare l’elenco degli addetti attualmente impiegati nel servizio, in particolar modo indicando: numero di unità, monte ore, CCNL applicato dall’attuale appaltatore, qualifica, livelli retributivi, scatti di anzianità, sede di lavoro.

    CHIARIMENTO 3
    In merito al “criterio motivazionale n. 6 caratteristiche della formazione” dell’offerta tecnica, pregasi confermare che la quantità di ore formative oggetto di valutazione prese in considerazione quale “valore massimo” e “valore minimo” offerti dai concorrenti, siano riferiti al “numero di ore di formazione per singolo addetto” e che per “singolo addetto” si faccia riferimento ai n. 20 addetti minimi da garantire per l’esecuzione del servizio.
    Pregasi inoltre confermare che per “numero di ore di formazione per singolo addetto” si intenda il numero di ore di formazione erogate nel quadriennio di appalto ad esclusione delle ore di formazione adottate in materia di sicurezza oggetto di valutazione del criterio n. 7

    CHIARIMENTO 4
    In merito al “criterio motivazionale n. 7” dell’offerta tecnica, pregasi confermare che la quantità di ore formative adottate in materia di sicurezza oggetto di valutazione prese in considerazione quale “valore massimo” e “valore minimo” offerti dai concorrenti, siano riferiti al “numero di ore di formazione per singolo addetto” e che per “singolo addetto” si faccia riferimento ai n. 20 addetti minimi da garantire per l’esecuzione del servizio.
    Pregasi inoltre confermare che per “numero di ore di formazione per singolo addetto” si intenda il numero di ore di formazione erogate nel quadriennio di appalto ad esclusione delle ore di formazione oggetto di valutazione del criterio n. 6.


    1. La differenza, minima, da voi individuata, è determinata dal fatto che nella tabella relativa al costo del lavoro, l’importo complessivo delle ore contrattuali è stato riportato esattamente e che gli attuali livelli occupazionali devono essere integralmente rispettati. Nel definire successivamente le varie tipologie di servizio a canone l’importo delle ore è stato evidentemente arrotondato.    
    2. L’elenco degli addetti attualmente impiegati nel servizio, il monte ore, il CCNL applicato, i livelli  retributivi, sono rilevabili al punto 7 della Relazione Tecnica. Le sedi di lavoro sono quelle indicate nel Capitolato. Tutti i lavoratori hanno maturato anzianità forfettaria di servizio, tranne un terzo livello e 3 secondi livelli.
    3. Si conferma che in merito al “criterio motivazionale n. 6 caratteristiche della formazione” dell’offerta tecnica che la quantità di ore formative oggetto di valutazione prese in considerazione quale “valore massimo” e “valore minimo” offerti dai concorrenti, siano riferiti al “numero di ore di formazione per singolo addetto” e che per “singolo addetto” si fa ovviamente riferimento agli  addetti impiegati per l’esecuzione del servizio. Si conferma inoltre che per “numero di ore di formazione per singolo addetto” si intende il numero di ore di formazione erogate nel quadriennio di appalto ad esclusione delle ore di formazione adottate in materia di sicurezza oggetto di valutazione del criterio n. 7
    4. Si conferma che in merito al criterio motivazionale n. 7 dell’offerta tecnica che la quantità di ore formative oggetto di valutazione prese in considerazione quale “valore massimo” e “valore minimo” offerti dai concorrenti, siano riferiti al “numero di ore di formazione per singolo addetto” e che per “singolo addetto” si fa ovviamente riferimento agli  addetti impiegati per l’esecuzione del servizio. Si conferma inoltre che per “numero di ore di formazione per singolo addetto” si intende il numero di ore di formazione erogate nel quadriennio di appalto ad esclusione delle ore di formazione adottate in materia di sicurezza oggetto di valutazione del criterio n. 6
    22/09/2022 11:54
  14. 20/09/2022 11:19 - L’art. 16 del disciplinare prevede di quotare il “costo complessivo, rapportato al quadriennio, per gli interventi di derattizzazione e disinfestazione annuali previsti nel capitolato”, pregasi confermare che il suddetto costo sia escluso dall’importo a base di gara per 48 mesi soggetto a ribasso € 2.175.099,00 e quindi incluso tra i servizi extra canone a richiesta, non soggetto a ribasso, pari ad € 360.000.

     


    Si conferma che il “costo complessivo, rapportato al quadriennio, per gli interventi di derattizzazione e disinfestazione annuali previsti nel capitolato”, è escluso dall’importo a base di gara per 48 mesi soggetto a ribasso pari a € 2.175.099,00 e che lo stesso è invece incluso tra i servizi extra canone a richiesta, rientrando nell’importo non soggetto a ribasso, pari ad € 360.000.
    22/09/2022 11:56
  15. 20/09/2022 17:15 -
    1. DGUE: deve necessariamente essere compilato on line sul portale di gara (dove riscontriamo minor flessibilità nella compilazione) e poi scaricato oppure, in alternativa, è possibile compilare il DGUE reso disponibile da codesta Amministrazione tra la documentazione di gara ?
    2. SPESE CONTRATTUALI: oltre alla spese di pubblicazione di cui all’art.21 del disciplinare, è possibile avere una stima delle spese contrattuali ed eventuali oneri fiscali?


    1. È possibile compilare il DGUE reso disponibile da tra la documentazione di gara, purchè correttamente ed in modo leggibile.
    2. Oltre alla spese di pubblicazione di cui all’art.21 del disciplinare, sono previste solo l’imposta di bollo sul contratto e le eventuali spese di registrazione in caso d’uso.
    22/09/2022 11:57
  16. 22/09/2022 09:06 - “con riferimento al criterio di valutazione “UNI EN 13549:2003 SERVIZI DI PULIZIA - REQUISITI DI BASE E RACCOMANDAZIONI PER I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA QUALITÀ” si chiede conferma che in caso di partecipazione in RTI, ai fini dell’assegnazione del punteggio, sia sufficiente il possesso della certificazione da parte dell’azienda mandataria.”


     


    Premesso che questa Stazione Appaltante ha previsto l’attribuzione di punteggi relativi alle certificazioni possedute al fine di ottenere elevati standard qualitativi nell’esecuzione dei servizi oggetto di appalto, si precisa quanto segue. Per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara.
    22/09/2022 11:59
  17. 26/09/2022 10:52 - chiediamo gentilmente di chiarire se, per la stesura della Relazione Tecnica, debbano essere rispettati limiti di pagine e se l’utilizzo del carattere e dei margini sia libero.

     


    Come indicato al punto 15 del Disciplinare, la relazione dovrà essere strutturata in capitoli riferiti ai criteri di tipo qualitativo, tenendo presenti i criteri motivazionali che saranno utilizzati dalla Commissione per la valutazione delle offerte.
    La relazione non dovrà preferibilmente superare le 60 facciate in carattere 11. Sono esclusi copertina, indici e allegati.
    26/09/2022 16:34
  18. 26/09/2022 10:49 - con riferimento al chiarimento posto in data 15/09 ore 10:31 qui di seguito richiamato [Forma di partecipazione: si chiede se la fattispecie del consorzio stabile sia ricompresa nel termine “Raggruppamento” indicato in piattaforma, poiché in corrispondenza del campo “ruolo all’interno del raggruppamento” è prevista l’opzione “consorziata”. Non ci è chiaro se sia riferito ai consorzi ordinari (art.45 c.2 lett. “e” del Codice Appalti) oppure a tutte le tipologie di consorzi, inclusi i consorzi stabili (art.45 c.2 lett. “c” Codice Appalti)],  precisiamo che il quesito era già stato posto all’assistenza di Tuttogare, che ci aveva rinviato alla Stazione Appaltante.
    Chiediamo pertanto conferma che il termine “05-consorziata” utilizzato in piattaforma in caso di partecipazione in RTI sia da riferirsi al solo Consorzio Ordinario (generalmente trattato alla stregua del Raggruppamento) o, diversamente, di indicarci se desiderate siano inserite anche le consorziate esecutrici di consorzio stabile ex art.45 c.2 lettera c) del D.Lgs. 50/2016.
     


    Al punto 4 del Disciplinare è previsto che i consorzi di cui all’articolo 45, comma 2, lettera b) e c) del Codice sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre. Pertanto questi andranno inseriti secondo le modalità tecniche previste dalla piattaforma sull’utilizzo della quale Tuttogare puuò dervi indicazioni dettagliate
    26/09/2022 16:37
  19. 26/09/2022 09:18 - Con la presente si chiede se la pulizia dei lampadari venga intesa come pulizia extra, in quanto la stessa non è presente tra le prestazioni da Capitolato. 
     


    La pulizia dei lampadari non è prevista in capitolato nelle “Attività ordinarie” e quindi potrà essere richiesta all’interno delle “Attività per servizi programmati a richiesta” di cui all’art. 7 punto 2 del Capitolato, oppure all’interno delle “Attività straordinarie extra canone” di cui all’art. 7 punto 5 del Capitolato.
    26/09/2022 16:39
  20. 23/09/2022 14:47 - Con il presente chiarimento siamo a chiedere se i mq dell’area indicata in rosso della planimetria 01_PIANO TERRA NAZIONALE siano esatti, in caso di risposta negativa siamo a chiedere i mq corretti.
     


    Il numero di metri quadri indicati nella pianta 01_PIANO TERRA NAZIONALE è errato. Il numero esatto è 649. A tal fine è stata pubblicata in data odierna, su questo portale, la pianta corretta. Di conseguenza il numero di metri quadri relativi alle zone campite in colore rosso del Teatro Nazionale aumenta a 700 metri quadri e pertanto la somma dei metri quadri delle zone campite con colore rosso dei due teatri, riportata alla tabella a pagina 18 del Capitolato, ammonta a 8.490,00 metri quadri.
    26/09/2022 16:42
  21. 23/09/2022 09:46 - Con la presente si chiedono i seguenti chiarimenti tecnici:
    1. Relativamente al punteggio tecnico del criterio 4.1 “macchine con plastica riciclata…”, si chiede una maggiore spiegazione sulle modalità di attribuzione del punteggio indicate a pag. 53 del Disciplinare. Facendo un esempio, se la Ditta x offre 20 macchine totali, di cui 5 con tali caratteristiche, la Ditta prende 5/20 * 1 punto max = 0,25 punti? Analoga domanda è posta per i criteri successivi 4.2, 4.3, 4.4.
    2. Relativamente al punteggio tecnico del criterio 4.5, potreste esplicitare con un esempio le modalità di attribuzione del punteggio?
    3. Relativamente al criterio tecnico 4.3, si chiede di confermare che i sistemi di controllo per la riduzione dei consumi idrici siano valutati esclusivamente in rapporto alle macchine che prevedono l’impiego di acqua (lavasciuga, monospazzola) e non sul totale del parco macchine offerto. Ad esempio, offrendo 20 macchine totali, di cui 6 tra lavasciuga e monospazzole, di cui a loro volta 4 rispondenti al criterio ambientale in oggetto, il punteggio sarà attribuito considerando il rapporto di 4 su 6.
    4. Relativamente al criterio tecnico 4.4, si chiede di confermare che i sistemi di dosaggio detergente a bordo macchina siano valutati esclusivamente in rapporto alle lavasciuga e non sul totale del parco macchine offerto. Ad esempio, offrendo 20 macchine totali, di cui 6 tra lavasciuga, di cui a loro volta 4 rispondenti al criterio ambientale in oggetto, il punteggio sarà attribuito considerando il rapporto di 4 su 6.


    I chiarimenti da voi posti in merito alla valutazione di elementi qualitativi delle offerte tecniche non possono essere forniti in questa sede, in quanto la stessa rientra nella Discrezionalità della Commissione Giudicatrice. Purtuttavia si sottolinea che nel Disciplinare, a pagina 63, sono indicati in modo chiaro, anche se indicativo, i criteri motivazionali che la Commissione adotterà.
    26/09/2022 16:44
  22. 15/09/2022 18:57 - Con la presente siamo a richiedere, con riferimento al criterio di valutazione n. 21 relativo alla certificazione UNI EN 16636 (Pest Management), se sia corretta l’interpretazione secondo la quale è valido ai fini dell’ottenimento del punteggio il caso in cui l’esecutore del servizio di disinfestazione e derattizzazione fosse in toto un’impresa subappaltatrice in possesso di tale certificazione.

    Come evidenziato in precedenti risposte, per ottenere i punteggi tecnici ON/OFF previsti per le diverse certificazioni indicate nel Disciplinare, dette certificazioni devono essere possedute dall’esecutore, cioè dalla società che materialmente effettua il servizio, indipendentemente dalla tipologia del soggetto, di cui all’art. 45 del Codice, che partecipa alla gara.
    Un eventuale subappaltatore che fornisca in toto il servizio di disinfestazione e derattizzazione, sarebbe un soggetto esterno che non partecipa alla gara in nessuna delle forme previste dall’articolo 45 del Codice. Pertanto, nel caso da voi prospettato, il punteggio non potrebbe essere attribuito.
    26/09/2022 16:51
  23. 23/09/2022 09:45 - Con la presente si chiedono i seguenti chiarimenti:
    1. In relazione alla formula quadratica riportata in Disciplinare all’art. 18.4.1, confermante che alfa sia l’esponente della potenza?
    2. In relazione alla tabella del calcolo della manodopera di cui all’art. 7.1 del documento “Relazione Tecnico Illustrativa…”, si fa presente che i costi orari utilizzati per il secondo e terzo livello sono quelli di Luglio 2014, ormai superati dalle nuove Tabelle Ministeriali entrate in vigore a luglio 2021. Si chiedono delucidazioni in merito alla corretta stima del costo della manodopera.
    3. In relazione al conteggio delle ore di presidio stimate all’art. 7.1 del documento “Relazione Tecnico Illustrativa…”, si chiedono delucidazioni in merito al presidio Spettacoli Teatro Costanzi, in quanto considerando 2 addetti ad 8 ore ciascuno, a 150 giornate annue, il monte ore totale annuo dovrebbe essere 2400 e non 1200, almeno che non si consideri che i 2 addetti previsti non operino in contemporanea, ma 4 ore ciascuno.
    4. Confermate che all’interno dei 360.000 indicati a pag. 12 del Disciplinare, siano comprese le attività di “Sanificazione ambienti”, “Derattizzazione e disinfestazione” e “Attività extra canone a richiesta”? Che percentuali di incidenza hanno le tre attività suddette sul totale del plafond di 360.000?
    5. Confermate che i costi della manodopera e della sicurezza da indicare in Offerta Economica siano riferiti esclusivamente al servizio a canone?


    1. Si conferma che il Coefficiente Alpha è l’esponente della funzione. La formula utilizzata è indicata nelle Linee Guuida ANAC n° 2.
    2. La stima del costo della manodopera è stata effettuata dalla stazione appaltante, all’interno del percorso di progettazione della gara, che si è svolto antecedentemente all’entrata in vigore delle nuove tabelle ministeriali sul costo del lavoro da voi citate, le quali sono state pubblicate sul sito del Ministero del Lavoro solo a seguito del D.D. n° 25 del 6 giugno 2022.  Trattandosi di una gara che prevede, nella determinazione dell’importo a base di gara, non solo il costo del lavoro, ma anche un costo stimato di € 267.117,00 per Prodotti e Attrezzature – Prodotti di fornitura – Sicurezza Aziendale – Spese generali – Utile, si ritiene che l’incremento determinato dalle nuove tabelle consenta, comunque, l’applicazione di un ribasso adeguato.  Si fa presente altresì che la documentazione di gara prevede una apposita clausola revisione prezzi.
    3. Il presidio Spettacoli Teatro Costanzi, come indicato chiaramente a pagina 13 del Capitolato, prevede una “presenza fissa e continuativa di due addetti, per il mantenimento delle condizioni igieniche degli ambienti per un minimo di quattro ore.”
    4. Si conferma che all’interno dell’importo a disposizione dell’appalto per servizi extra canone, pari ad €  360.000, sono comprese le attività di “Sanificazione ambienti”, “Derattizzazione e disinfestazione” e “Attività extra canone a richiesta”. Non sono state previste percentuali di incidenza sul totale del plafond, in quanto trattasi di attività che non possono essere predeterminate, ad eccezione del servizio di Derattizzazione e Disinfestazione, per il quale sono previste precise indicazioni all’art. 7 punto 6 del Capitolato (pagg. 16-18).
    5. Si conferma che i costi della manodopera e della sicurezza, da indicare in Offerta Economica, sono riferiti esclusivamente al servizio a canone.
    28/09/2022 11:32

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Fondazione Teatro dell'Opera di Roma Capitale


Piazza Beniamino Gigli, 7 Roma (RM)
Ufficio Gare - tel: 06 48160534  email: gare@operaroma.it pec: gare.operaroma@pec.it
Ufficio Acquisti - tel:06 48160276-06 48160229 email: ufficio.acquisti@operaroma.it pec: operaroma.ufficio.acquisti@pec.it